17/09/2019

Newsletter n. 26 – Aprile 2018

IN QUESTO NUMERO:

ANTIRICICLAGGIO

  • Il Parlamento Europeo ha approvato la V direttiva antiriciclaggio.
  • In consultazione le nuove Disposizioni su organizzazione, procedure e controlli interni in materia di antiriciclaggio della Banca d’Italia e le nuove Disposizioni in materia di adeguata verifica della clientela.
  • Indicazioni dell’IVASS alle imprese assicurative riguardanti le modalità di adempimento agli obblighi antiriciclaggio in seguito alle modifiche apportate alla normativa dal decreto 90/2017.
  • Strasburgo: ultimo workshop del GAFI sul ruolo dei giudici e dei pubblici ministeri nel combattere il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo in Europa.

ANTICORRUZIONE

  • La Commissione Europea ha presentato la proposta di una nuova normativa in materia di whistleblowing per stabilire standard più ampi di protezione applicabili in tutti i Paesi dell’Unione Europea.
  • “A voce alta – Un anno di segnalazioni 2017”: nel 2017 Allerta Anticorruzione ha ricevuto dieci segnalazioni in più rispetto all’anno precedente.
  • “G20 leaders o ritardatari?”: pochi passi sono stati fatti dai Paesi G20 per evitare che le società di comodo che nascondono l’identità del titolare effettivo siano utilizzate per riciclare denaro sporco o per effettuare accordi corruttivi.
  • Il 13 e 14 Aprile si è tenuto a Lima l’Ottavo Summit delle Americhe, all’insegna del tema “Governance democratica contro la corruzione”.

RESPONSABILITA’ DEGLI ENTI

  • La Direttiva 2017/1371/ UE introduce tra i reati-presupposto della responsabilità delle persone giuridiche ex D.Lgs. 231/2001 le frodi IVA.

 

All’interno dell’Area riservata è possibile consultare questo numero e accedere all’archivio delle Newsletter del Centro Studi

Lascia un commento